Le feste sono ormai passate e noi riprendiamo a parlare di una delle nostre passioni più grandi………
L’on line racing e del nostro mitico Team che raccoglie risultati positivi in ben tre campionati diversi.

Iniziamo con il più avanzato in termini di procedimento:

Lisgo GT2:

Ultima gara disputata Laguna Secca dove abbiamo potuto godere delle meravigliose performance di Bortolotti, che in gara 1 ha conquistato il primo posto in una gara del tutto a sorpresa, vista la difficoltà del circuito, mentre in gara 2 ha replicato Leo, anche lui con una gara meravigliosa, suo il primo posto, conquista per niente facile, visto che doveva fare i conti con un compagno di Team che ambiva ad una doppietta ….. grandi tutti e due. Leo guida la classifica del girone “C”.

Nel girone B Puggioni è stato autore di una importante rimonta passando dalle retrovie delle qualifiche ad un 8° posto in gara uno e un 10 (causa un contatto che gli ha fatto perdere sei posizioni) in gara 2.

A seguire abbiamo gli ottimi piloti del Driving Italia, anche qui i gradini più alti del podio non mancano di certo. Ultima gara disputata Zolder.

Gt1 Driving:

Anche qui podio di colore IRT con Luca Cacioppo che alla guida della sua Corvette semina tutti nel vero senso della parola, visto che il secondo si trova “solo” a 34 secondi di distacco, gara di certo impeccabile per il nostro Luca, mentre a seguire abbiamo Vincenzo Cavarra ( vincitore della gara scorsa con un battesimo del podio per lui) in sesta posizione alla guida anche lui della Corvette, in undicesima troviamo Alberto Marelli e in tredicesima Giuseppe Rocca(3° a Spa e 4° a Paul Richard).

Gt2 Driving:

In Gt2 i temi sono gli stessi per quanto riguarda l’ultima gara disputata a Zolder, vediamo il gradino più alto del podio conquistato da un pilota IRT, Manrico DeLuca alla guida della tanto discussa Aston, visto che sta facendo faville in mano a nostri piloti non poteva non essere certo tema di discussione. Ma torniamo alle nostre soddisfazioni……gara impeccabile quella di Manrico visto che il secondo seguiva ad un giro di distacco.

Non meno importante il terzo gradino , sempre IRT, con Giovanni Lioce, che partiva dalla decima posizione, quindi autore di una strategia di gara impeccabile, e di una guida che gli ha consentito di rimontare ben sette posizioni.

Ma passiamo al tanto atteso GTRItalia, che dopo aver messo a punto sia la mod che il suo anticheat è riuscito a dare il via al campionato con una pista che fa venire i brividi……Stiamo parlando dell’inferno verde……il Nordschleife, circuito ben conosciuto e tanto rispettato dai piloti, sia reali che virtuali per le sua caratteristiche.

La sessione di gara è durata ben tre ore per le due Endurance GT1 e GT2, mentre un ora e mezza per le GT3 Super Sprint.

GT3 Sprint:

Ottimo piazzamento per Maurizio Scarfò, che con la sua Gilett Vertigo è riuscito a conquistare la quarta posizione con una gara che si ricorderà per un bel po’ di tempo, visto l’ottimo piazzamento.

Siamo sicuri che anche Riccardo Cibra si ricorderà di questa gara, visto che ad un giro dalla fine della sua gara, è stato ingannato dalla stanchezza che gli ha fatto perdere l’orientamento della pista facendolo finire a muro per un errore di valutazione, finendo la sua gara da quarto che era a 14 con un ritiro.

GT2 Endurance:

In GT2 ritroviamo Massimiliano Olivieri, alla guida della sua Ferrari 430, che si piazza in un ottimo ottavo posto, risultato per niente male. Partiva tredicesimo con qualche incertezza che poi ha trasformato in sicurezza, impostando la gara su un passo che gli consentiva di portare a casa la sua vettura, cosa non riuscita a tutti vista l’entità della pista, con un circuito che conta giri da circa 8 minuti e mezzo in questa categoria.

A seguire troviamo l’esordiente, per queste competizioni …. Gianni Cristino, che non delude il suo Team e porta casa un ottimo dodicesimo posto. Vista la pressione di come lui viveva questo esordio, questo è un grande risultato sia per lui che ha raggiunto il suo obbiettivo, che era quello di portare la macchina a casa al Nordschleife, sia per tutto  il Team che ottiene punti preziosi in classifica.

GT1 Endurance:

Eccoci alle frecce del Gtr Italia, con bolidi che raggiungono potenze di ben 700 hp, e a guidarle per noi abbiamo il già confermato Luca Costantini, autore di un terzo posto di tutto rispetto, sia da parte di tutti gli IRT che del Gtr Italia, dove hanno commentato la sua capacità nel tenere un passo costante senza le minime sbavature, il tutto accompagnato da una correttezza in gara  che tutti riconoscono ….. grande il nostro Luca The Doc.

E siamo ad un altro esordio in GT1, quello di Davide Francesconi, che ha accettato una sfida per niente facile, visto il condimento di piloti che GTR Italia ha messo nel suo campionato. Ma  tutti conosciamo la testa dura del nostro Davide, che con il suo orgoglio e la sua determinazione è riuscito a portare a casa un prezioso settimo posto partendo dalla diciannovesima posizione in griglia, lasciando dietro personaggi di tutto rispetto.