L'Italian Racers Team nasce dall'incontro di tre persone dedita al divertimento nel mondo dell'online racing di Toca3, Vito "Delgado" Fasciano, Marco "Icethewall" Tinì e Fabio "Dragg26" Madda.

La persona a fare da collante tra i tre fu indubbiamente Marco che già dal dicembre 2005 aveva in mente l'idea di creare un team Toca3 da contrapporre al dominio di VDA, KOR e TPC. L'idea si concretizzò nel maggio 2006 quando i tre Founder aprirono il forum IRT sul ciruito forumfree del team "Italian Racing Team".

Alcuni di voi si staranno dicendo, Racers non Racing.. errore di battitura. Ebbene no, il nostro primo nome fu proprio "Italian Racing Team" poi cambiato in "Italian Racers Team" dopo esserci accorti dell'omonimia con un team Live For Speed presente da prima della nostra fondazione.
Fondato il team iniziano le adesioni dei drivers all' IRT ed in poco tempo si raggiungono numeri importanti sia a livello di numero piloti sia a livello di popolarità del team. Il lavoro svolto culmina con l'organizzazione di eventi interteam su Toca3 proprio con quei clan che avevamo preso ad esempio, VDA TPC e KOR !!

Durante il 2006 l'interesse dai piloti per Toca3 va scemando, il gioco sembra aver esaurito la spinta propulsiva iniziale ed il team inizia a perdere piloti per strada. Si decide cosi, su consiglio del saggio Gianfranco "GFP47" Pezzino di affiancare a Toca3 il simulatore GTR2 come gioco secondario. In poco tempo però GTR2 diventa il gioco preferito all'interno del team e si decide cosi di abbandonare Toca3 definitivamente.

Il passaggio da toca3 a GTR2 però non è indolore poichè molti piloti non si trovano col nuovo gioco e preferiscono abbandonare, altri lasciano per mancanza di tempo.. purtroppo tra questi ben 2 fondatori su 3 Marco e Fabio lasciano nelle mani di Vito il team.
A questo punto, rimasti in 9 o 10 driver si decide di attrezzarsi con stanza di gioco dedicata e ad accesso libero per farsi conoscere anche su GTr2. I consensi dei piloti non tardano ad arrivare riconoscendoci di essere uno dei pochi server dove si riesce a correre "lealmente".

Un po' la volta il team inzia ad arruolare piloti ed inizia a dedicarsi all'organizzazione di campionati ed eventi interni su GTR2 con campionati di indubbio livello. Campionati che hanno visto crescere nell'IRT piloti quali Carlo Marengo, Paolo Muià, Mimmo e Daniele Ciccone, Stefano Bottarelli, Gianranco Pezzino ed altri che han saputo guadagnarsi posti in team blasonati grazie all'esperienza fatta nell'IRT quanto era ancora una reatà giovanissima.

La notorietà del team culmina con l'organizzazione del campionato WTCC nel 2008 su race07 che vede alla partenza ben 50 piloti tra IRT e Team esterni !! Indubbiamente un grande risultato per un team da poco cimentatosi nella realtà delle simulazioni di guida.
L'IRT esordisce anche nelle gare endurance con la partecipazione alla 24H del Nordschelife by GTR Italia nel 2007 ottenendo un impensabile 4° posto assoluto. Inizia qui l'avventura IRT nelle gare endurance che porta notelovi soddisfazioni al team. Qui potete trovare il palmares delle nostra partecipazioni alle endurance corredate dai risultati.

Grazie alla popolarità conquistatasi l'IRT riesce ad avere sempre un'ottimo ricambio piloti. E' fisiologicamente normale che alcuni abbandonino le simulazioni o sentano il bisogno di intraprendere nuove aventure ma fortunatamente c'è sempre stata la capacità di attrarre nuovi piloti. 

Il 2008/2009 è anche un'anno importante per il direttivo IRT poichè Luca Costantini, pilota di indubbio valore e membro dello Staff molto attivo viene eletto Ammnistratore del team IRT affiancando nell'incarico il founder Vito Fasciano. Questo nuovo direttivo insieme ai membri dello staff porterà il team ad un ulteriore passo in avanti ed ad un livello di notorietà a livello nazionale.

Nel 2009 si arriva all'organizzazione del campionato IERL che vede la cooperazione nella gestione dello stesso da parte di IRT VDA ID e TPC, campionato formato da ben 80 piloti che vede trionfare proprio l'IRT nella classifica finale con Dario Cristino in prima posizione e piazzando ben 5 piloti nei primi 6 posti.

L'IRT inizia cosi a conquistarsi posti per partecipare ai più importanti campionati nazionali, dapprima il GTR Italia (2008/2009 prima partecipazione) poi Lisgo (2009/2010 prima partecipazione) e CT Star (2010 prima partecipazione) nonchè DrivingItalia (2010 prima partecipazione) ottenendo numerose vittorie e podi.

Il resto è storia recente. Un storia di indubbio valore scritta da persone speciali che han contribuito alla realizzazione di ciò che è ora l'IRT e che il sottoscritto Vito Fasciano desidere ringraziare in modo speciale perchè senza di loro tutto questo non sarebbe stato possibile.

Ora basta con le parole, scendiamo in pista insieme per face ciò che ci riesce meglio... scrivere un'altro avvincente capitolo della nostra storia !! .......